martedì, gennaio 03, 2012

Dalle relazioni dipendenti alle relazioni illuminate.

Relazioni illuminate

Dalle relazioni dipendenti alle relazioni illuminate.

Relazioni di Amore-Odio.
A meno che e fintanto che non accediamo alla frequenza di consapevolezza della presenza, tutte le relazioni umane, e in particolare le relazioni intime, saranno profondamente imperfette e in definitiva disfunzionali.
Potranno sembrare perfette per un po', come quando siamo innamorati, ma invariabilmente questa apparente perfezione verrà sconvolta quando avranno luogo, con frequenza crescente, litigi, conflitti, insodisfazioni e violenze emozionali e perfino fisiche. Sembra che la maggiore parte dei rapporti d'amore diventi di amore-odio entro breve tempo.
L'amore puo' allora in un batter d'occhio trasformarsi in attacchi selvaggi, sentimenti di ostilità o in una completa rinuncia all'affetto. Questo è considerato normale.
Se nella vostra relazione sperimentate entrambi sia l'amore che l'opposto dell'amore - attacco, violenza emozionale e così via - allora è come se steste confondendo l'attaccamento con l'ego, un legame dipendente, con l'amore...
...Anche evitare le relazioni nel tentativo di evitare il dolore, non è la risposta. Il dolore è li comunque. Tre relazioni fallite in un certo numero di anni sono una spinta più intensiva a risvegliarsi di quanto lo siano tre anni passati in una isola deserta o rinchiusi nella vostra stanza. Ma se potete portare una intensa presenza nella vostra solitudine, anche questo puo' funzionare.

Tratto da: Come mettere in pratica il potere di adesso di Eckhart Tolle
Posta un commento