domenica, ottobre 23, 2011

Risvegliato..

Risvegliato..


Oggi mi sono risvegliato.. :-O, ma cosa significa? per le persone che fanno un "percorso" cosi chiamato, significa essere illuminati, per tutti gli altri significa che è mattina e ti sei alzato dal letto. Prima dormivi e adesso ti sei svegliato. Sono valide tutte e due.. dipende dai livelli in cui sei. In realtà per me la prima quella del ricerca dell'illuminazione spirituale ..non esiste, ovvero lo siamo sempre stati fin dalla nascita, che è la stessa cosa, la seconda è evidente perché lo abbiamo sempre fatto al livello biologico in cui siamo.
Fare questo gioco di parole mi piace molto, in questo modo evito di cadere nella serietà di un discorso a cui non vi è risposta, ogni uno ha la propria verità.. perche dobbiamo discutere di una cosa che non sappiamo.. ovvero non abbiamo conoscenza in questo piano fisico? meglio essere mistici e goderci la vita.
Tutti (o quasi) diciamo che non siamo dei risvegliati, e se qualcuno lo dice io ci credo.. è la sua verità. Tanto lo sono anche io ogni volta che ho una rivelazione.. cioè il mio conscio ha capito qualcosa che prima viaggiava ad una velocità che mi era impossibile capire.. era un UFO.. oggetto non identificato.. frequenza non solidificata..!
Come va il percorso di ProsperityNet? a che livello siete? Liv2, Liv3..1 zero.. sotto zero.. cosa è? come diciamo noi del gruppo PNet.. siamo nel percorso.. se non sappiamo dove è l'arrivo o dove ci si risveglia, non ci interessa.. intanto ci godiamo il panorama.!

Alessandro Valerio
 
Tel. +39 3391078515

lunedì, ottobre 17, 2011

Frequenze nelle preziosità

Frequenze nelle preziosità

Sto notando spesso che le persone (io compreso) non si fermano sulle preziosità del vivere quotidiano, ci accadono delle piccole cose preziose che hanno un valore, una frequenza positiva che ci potrebbe dare serenità nella giornata e invece mettiamo sempre un però, un ma, un no.. potrebbe essere meglio, così roviniamo il bello che ci è accaduto.
La mente fa così perché deve fare un paragone e lo sappiamo è la nostra biologia, ma se siamo a conoscenza della cosa perché non riposizionare il pensiero positivo, quel piccolo sorriso che ci appare nel volto di una persona, quel centesimo trovato per terra, crea in noi una frequenza positiva, rivalutiamo le piccole preziosità della vita.

Alessandro Valerio
 
Tel. +39 3391078515

lunedì, ottobre 10, 2011

Osservare i pensieri

Osservare i pensieri


Oggi sono spettrale, condivideovisione a luce di candela.. ieri ero alla Barcolana.. gara con le barche a vela storica di Trieste.. un mare di ..gente, persone con un loro mondo, tutti con la loro percezione del mondo. Da un lato il mio ego li vedeva come zombi, automi che non hanno l’idea che sono comandati dagli elementari e dallo loro memorie cellulari.. vabbè lo sono anche io.! Dall’altra però avevo un profondo rispetto del loro modo di “vedere” il mondo, ognuno nel proprio livello di coscienza, con la presenza della felicità e della infelicità che ognuno vive come battaglia o arresa nella ricerca del “stare meglio”.
In un locale vedevo il cameriere che faceva le solite cose spazzare per terra, sparecchiare un tavolo.. potevo percepire i suoi pensieri, nell’automatismo delle sue azioni non occorreva la sua presenza mentale, il suo corpo sapeva cosa doveva fare, da un lato mi dicevo: ma è un automa.! dall’altro: meglio così.. fa le cose con semplicità.. lasciandosi fluire senza stancarsi a pensare ad ogni azione, sembrava quasi che i suoi pensieri (anche se non suoi) avessero una forma una nuvoletta densa intorno a lui e che agissero per aiutarlo a fare le cose oramai programmate per tempo dalla sua macchina biologica. I mio vederle belle o brutte era solo una mia percezione.. un mio mondo.

Alessandro Valerio
 
Tel. +39 3391078515

lunedì, ottobre 03, 2011

Bene Supremo

Bene Supremo


Ciao, Talvolta mi vedo in dubbio sul futuro, come sempre nella nostra biologia non ci crede all'immortalità, nel piano fisico non esiste..ed  è giusto così, è la sua regola.
Però adesso che sono innamorato la visione è diversa, c'è qualcosa che spazza via la nebbia che il pensiero dubbioso crea nell'immaginare un futuro felice.
La mente in realtà separa, fa un paragone, lei lavora cosi: scappa o attacca, per esistere fà una differenza e noi credendo di essere la nostra mente e ci comportiamo nello stesso modo, io ti dico ti amo e dopo qualche secondo mi aspetto che lo dica anche tu.. se nò mi viene il dubbio.! perche non me lo dice?
Essere innamorati e solo una conseguenza di essere in amore con tutta l'esistenza, non è la partenza per stare meglio, è una conseguenza, una risultanza del tuo stare meglio.
Ci domandiamo come mai le cose avvengono, io sono sicuro che non avvengono, e il Bene Supremo che è in noi che le attira.
Diamogli retta.!
Viviamo il presente..

Alessandro Valerio
 
Tel. +39 3391078515